Skip to content
Carte Tanguero Game

Il Tango è un ballo di improvvisazione, tutti i passi e le figure sono nati per caso o creati dai ballerini quasi in modo inconsapevole… poi imitati da chi li aveva visti dandogli anche un nome per ricordarli meglio, nome a volte anche singolare in quanto legato al momento.

I passi conosciuti ed insegnati nello studio del Tango Argentino possono essere combinati e variati sulla base della musica e del momento, dell’energia della serata e del proprio partner di ballo. Solo essendo padroni di pochi passi come l’ocho, la salida e ovviamente la camminata si possono creare tantissime combinazioni sulla musica. Il Tango è un linguaggio, ci si può esprimere in modo molto profondo anche usando parole semplici.

Un ballo di improvvisazione, all’inizio della TANDA non si può sapere come e con quali passi si interpreterà la musica che si sente in quel momento.

Apprendere passi e figure tecnicamente complessi è comunque un percorso quasi obbligato per poter veramente comprendere i passi semplici. 

I Passi del Tango si esprimono in una infinità di combinazioni dando un’enorme possibilità di espressione.
Qui una lista con alcuni passi del Tango Argentino

  • La Camminata – è la base del tango e malgrado la sua apparente semplicità è forse la figura più difficile da realizzare.
  • Quadrato o Baldosa – è una figura didattica di sei passi che disegna un rettangolo. Il leader partendo col piede destro esegue: passo indietro, di lato a sinistra, avanti, avanti, di lato a destra insieme.
  • Salida basica – è una sequenza didattica di 8 passi. Il leader partendo col piede destro esegue: passo indietro, di lato, avanti, avanti, unisce i piedi e guida il follower in un incrocio, avanti, di lato, insieme.
  • Ocho – il leader guida il follower in un passo e consecutivamente un pivot (una rotazione col peso portato sulla punta del piede), facendo così in modo che il follower disegni un otto (in spagnolo ocho) con i piedi. A seconda della direzione del passo si otterrà un ocho in avanti (ocho adelante) o all’indietro (ocho par atras).
  • Giro – il leader guida il follower in un giro attorno al proprio asse. Il follower è come la ruota di un mulino il cui asse è il leader.
  • Sacada – Uno dei due elementi della coppia invade lo spazio del partner effettuando un passo verso la gamba del partner su cui non c’è peso. Se l’invasione avviene con un passo in avanti si parla di sacada in avanti, se invece avviene effettuando un passo indietro, si parla di sacada all’indietro.
  • Parada – il leader interrompe col piede il passo del follower. In realtà il leader guida un arresto sul follower contemporaneo all’interposizione del piede sulla traiettoria del passo del follower.
  • Barrida – Uno dei 2 ballerini sposta il piede dell’altro ballerino, su cui non c’è peso, col proprio piede. In realtà anche la barrida è un effetto ottico, cioè il leader non sposta col piede il piede del follower, ma indica un passo e lo effettua col follower, mantenendo il contatto tra i piedi.
  • Colgada – figura caratterizzata da un abbraccio aperto in cui la coppia è molto vicina con i piedi e lontana con le spalle.
  • Volcada – figura caratterizzata da un abbraccio molto chiuso in cui la coppia è molto vicina con le spalle e lontana con i piedi.

CATEGORIE